EMERGENZA CORONA VIRUS COVID-19

PROPOSTE PER L’EMERGENZA SANITARIA DA CORONA VIRUS COVID-19

Grazie alle conoscenze acquisite in quarant’anni di attività, ho deciso di selezionare alcuni produttori e prodotti sul mercato nazionale ed estero per poter offrire risposte adeguate e tempestive all’emergenza sanitaria da Corona Virus / COVID-19 che stiamo vivendo, nostro malgrado.

Attualmente la richiesta maggiore a livello globale è per i dispositivi di protezione individuale, nello specifico le mascherine. Le necessità sono molteplici: certificazioni in linea con gli standard europei, garanzia di poter riutilizzare i prodotti in sicurezza, personalizzazioni cromatiche, brandizzazioni e creazione di safety kit comprensivi di altri elementi necessari per la sicurezza delle persone.

Oltre alla richiesta di dispositivi per la protezione individuale, vi è la necessità di garantire e controllare la sicurezza della collettività, principalmente con l’utilizzo di Thermo Scan (strumenti idonei per misurare la temperatura corporea) sia mobili che fissi, in questo caso integrati anche con dispositivi biometrici in grado di riconoscere se venga fatto o meno utilizzo di DPI.

Fornitura di dispositivi per la protezione individuale

MASCHERINE

  • MASCHERINE DI TIPO CHIRURGICO, nate con funzione protettiva del paziente dalla possibile contaminazione del personale ospedaliero; durante  questa emergenza sono richieste per limitare il contagio di altre persone, dall’interno all’esterno con buona efficienza. Hanno il limite di non aderire bene al volto e di non filtrare particelle molto fini, quindi offrono una scarsa protezione per chi le indossa. Come attestato da recenti studi reperibili sul web;
  • FACCIALI FILTRANTI, sono “mascherine” catalogate quali dispositivi individuali di protezione (D.P.I.) realizzate espressamente per uso di attività professionali di tipo industriale in genere. Si differenziano per  la diversa efficienza e conseguente potere filtrante, testato sia in fase di inspirazione che di espirazione. Per tale motivo, esclusivamente in ambito industriale in genere sono richieste con la valvola di espirazione per facilitare l’attività respiratoria e ridurre lo stress e l’affaticamento durante l’uso;
    Proprio per questa ragione in ambito sanitario e per proteggere la popolazione, si legge in rete che NON deve essere utilizzata  alcuna mascherina con valvola di espirazione, in quanto le persone infette, incluse quindi quelle asintomatiche, potrebbero contaminare altre persone. I facciali filtranti sono quindi anche utilizzati in ambito sanitario perché hanno la capacità di filtrare meccanicamente particelle sia grandi che le più piccole, di alcuni micron, grazie anche all’azione elettrostatica di alcuni strati che le possono comporre. La differenza tra i facciali filtranti  FFP1, FFP2, FFP3  è in relazione alla loro  capacità di filtrazione, rispettivamente del 72%, 92%, 98%. Rammento e suggerisco vivamente quindi di NON richiedere la valvola di espirazione;
  • MASCHERINE FILTRANTI: (non sono un dispositivo medico – non sono  D.P.I.) prodotte ai sensi dell’art. 16, comma 2, DL n. 18 del 17/03/2020. Queste mascherine non arrecano danni e non determinano rischi aggiuntivi per gli utilizzatori. Queste maschere possono essere usa e getta oppure riutilizzabili, è possibile realizzare mascherine personalizzate nei colori e con stampa di loghi aziendali;

TUTE

  • TUTE PROTETTIVE MONOUSO;
  • TUTE PROTETTIVE MONOUSO TERMOSALDATE.

VISIERE

  • VISIERE PROTETTIVE MEDICALI;
  • VISIERE E BARDATURE, IGIENIZZABILI E RIUSABILI.

GEL IGIENIZZANTE

  • GEL IGIENIZZANTE.

 

Fornitura di dispositivi per la protezione collettiva

  • THERMO-SCANNER manuale per rilevazione temperatura corporea;
  • THERMO-SCANNER per postazioni fisse per rilevazione temperatura corporea;
  • THERMO-SCANNER per postazioni fisse basato su rete neurale per rilevazione di temperatura corporea e controllo indossamento mascherina;
  • THERMO-SCANNER con fascia nucale a controllo automatico diretto.